Martinus Martini

E Vicipaedia
Salire ad: navigationem, quaerere
Martinus Martini
Martino Martini
Martinus Martini
Natus 20 Septembris 1614
Tridentum
Obiit 6 Iunii 1661
Hangzhou in Sina

Martinus Martini fuit Iesuita ac presbyter Catholicus anno 1639 in Olisipone ordinato, qui multos annos in Sina vixit et de hac terra multos libros scripsit.

Opera[recensere | fontem recensere]

Bibliographia[recensere | fontem recensere]

Opere[recensere | fontem recensere]

  • De Bello Tartarico Historia, Anversa, 1654: è importante come storia Cinese, per Martini stesso che visse attraverso avvenimenti spaventosi che hanno determinato la detronizzazione della dinastia Ming.
  • Novus Atlas Sinensis, Amsterdam, 1655: è l’opera più importante di Martini, con 17 mappe e 171 pagine, un lavoro che è, come dice Richthofen, "la descrizione più completa che possediamo della Cina".
  • Brevis Relatio de Numero et Qualitate Christianorum apud Sinas, Bruxelles, 1654.
  • Sinicae Historiae Decas Prima, Monaco di Baviera, 1658: Del grande lavoro cronologico che Martini aveva programmato, nel quale era compreso tutta la storia cinese a partire dai primi anni, fu pubblicato solo il primo volume, il quale arriva fino alla nascita di Gesù.
  • Grammatica Sinica: che non poté essere stampata a causa dell’impossibilità di riprodurre i caratteri cinesi. (L’originale è conservato nella Anvers Royal Library)
  • in cinese: Trattato sull’Amicizia, Hangzhou, 1661: potrebbe essere la prima antologia di autori occidentali disponibile in Cina (le selezioni del Martini provengono dalle scritture romane e greche)

Bibliografia[recensere | fontem recensere]

  • MARTINI, Martino, Opera Omnia, vol. I, Lettere e documenti, a cura di Giuliano Bertuccioli,Trento, Università degli Studi di Trento, 1998
  • MARTINI, Martino, Opera Omnia, vol. II, Opere minori, a cura di Giuliano Bertuccioli, Trento, Università degli Studi di Trento, 1998
  • MARTINI, Martino, Opera Omnia, vol. III, Novus Atlas Sinensis [1655], con note di Giuliano Bertuccioli, Trento, Unitn, 2002, cum 17 tabulis cartographica in folio).
  • MARTINI, Martino, Opera Omnia, vol. IV, Sinicae Historiae Decas Prima, a cura di Federico Masini e Luisa M. Paternicò, Trento, 2010.
  • PATERNICO', Luisa M. (2013). When the Europeans Began to Study Chinese, Leuven Chinese Studies XXIV, Leuven: Ferdinand Verbiest Institute, KU Leuven. ISBN 978-90-814365-8-8
  • VACCA, Giovanni, Martini, Martino, voce in Enciclopedia Italiana Treccani, Roma, Ipzs, vol. XXII, 1934, p. 448.
  • AA.VV., Martino Martini geografo, cartografo, storico, teologo (Trento 1614-Hangzhou 1661, atti del Convegno Internazionale, Trento 1983.
  • BALDACCI, Osvaldo, Validità cartografica e fortuna dell'Atlas Sinensis di Martino Martini, Trento, Provincia Autonoma di Trento, 1983.
  • QUAINI, Massimo e CASTELNOVI, Michele, Visioni del Celeste Impero. L’immagine della Cina nella cartografia occidentale, Genova, Il Portolano, 2007.
  • AA.VV., Riflessi d'Oriente. L'immagine della Cina nella cartografia europea, Mostra 18/12/08-18/02/09, a cura di Aldo Caterino, Genova, Il Portolano (Centro Studi Martino Martini di Trento), 2008.

LONGO, Giuseppe O., Il Mandarino di Dio. Un gesuita nel Celeste Impero. Dramma in tre scene, Trento, Centro Studi M. Martini, 2008.

  • LONGO, Giuseppe O., Il gesuita che disegnò la Cina. La vita e le opere di Martino Martini, Milano, Springer, 2010.

Nexus externi[recensere | fontem recensere]

David's face Haec stipula ad biographiam spectat. Amplifica, si potes!